Ci siamo rifatti il look!

Da quando l’idea di Scuola di Fallimento è nata, nel 2017, uno dei nostri motti preferiti è stato “fatto è meglio che perfetto!”.

Il tema del fallimento era ancora (più di oggi) quasi un tabù, per cui non vedevamo l’ora di raccontare la nostra esperienza, e di mettere a disposizione di quante più persone possibile i nostri corsi, e iniziare a perseguire la nostra mission: costruire e diffondere una sana cultura dell’errore.
Senza alcuna solida competenza in ambito web e senza appoggi esterni abbiamo comunque messo in piedi la nostra vetrina sul mondo digitale. Senza budget, abbiamo attinto alle nostre risorse interne e alla nostra creatività spinti dal motto: fatto è meglio che perfetto!

www.scuoladifallimento.com è nata quindi con poche pretese, come una semplice, singola pagina web che negli anni si è popolata di progetti, di volti, ha raccolto nuove idee, lanciato nuovi servizi, prodotti, collaborazioni.
Negli anni con la nostra mission abbiamo raggiunto più di 9000 persone, risposto a 200 interviste, progettato e fatto oltre 100 tra workshop e speech. E chi ci ha cercati sul web ha trovato tutti i nostri contenuti e le nostre evoluzioni sempre su quell’unica singola pagina che era nata quasi un po’ come un esperimento, un semplice contenitore.

Oggi, con l’ambizione e l’obiettivo di presentarci e raggiungere molte più persone – aziende, scuole, professionisti – in Italia e nel mondo, creando e diffondendo insieme una cultura del fallimento intelligente, abbiamo deciso di creare una vetrina più grande.
Uno spazio dove raccontarci meglio e in modo più completo e organizzato, dove dare spazio anche a voi e alle vostre storie, dove potervi offrire risorse e rispondere alle vostre domande, dove sperimentare con la tecnologia.

Il tono di voce colorato, a volte giocoso e ironico, ma rassicurante e competente è rimasto, ma abbiamo deciso di evolvere insieme ai nostri obiettivi e di fare questo nuovo esperimento: di cambiare forma, ma non sostanza – semmai di aggiungerne di sempre nuova e di significato.
Lo abbiamo fatto cercando un supporto nella realizzazione del progetto grafico e abbiamo trovato in Gabriele Salamone non solo competenza ma condivisione di visione e di intenti (www.masdesign.it).

Nessun lancio fila mai liscio al cento per cento e, inutile dire che (ormai lo sappiamo) gli errori sono inevitabili: non siamo esseri perfetti ma perfettibili e abbiamo il diritto e il dovere di essere migliori di ieri. E questa nuova veste crediamo che sia migliore di quella di ieri, che sia più in linea con i nuovi linguaggi tecnologici, con ciò che la Scuola è diventata e con ciò che punta ad essere nei prossimi anni.
Contempliamo anche la possibilità di aver commesso qualche svista – che da qualche parte nel testo ci siano dei refusi, che qualche link non funzioni come dovrebbe – ma siamo qui anche per questo: per commettere errori e imparare da essi e, naturalmente, anche per ascoltare i vostri feedback. Che si tratti di errori di battitura, di link rotti, che sia per dirci che quello che vedete vi piace molto o tutto il contrario – scriveteci, noi siamo pronti ad ascoltare e accogliere il vostro pensiero.

Top