Flessibilità cognitiva

Flessibilità cognitiva

Dal lat. flexibĭlis, der. di flectĕre «piegare», «che può variare».

La flessibilità cognitiva è la capacità umana di adattare le strategie di elaborazione cognitiva per affrontare condizioni nuove e inaspettate, deviazioni impreviste, inciampi e cadute. Implica l’adattamento delle nostre conoscenze, e cambiamenti nei nostri comportamenti in seguito al mutare delle condizioni e del contesto attorno a noi.
E sebbene – di fatto – la flessibilità cognitiva possa rappresentare una capacità di adattamento degli individui, questo adattamento non sempre avviene. Nelle situazioni in cui una persona dovrebbe essere flessibile per affrontare i cambiamenti, ma non riesce a farlo, si parla di rigidità cognitiva.

Spesso ci si ritrova in una situazione di rigidità cognitiva quando insistiamo nell’eseguire azioni che si erano rivelate efficaci nel passato, ma invece non lo sono nelle mutate condizioni attuali; quando perseveriamo nel commettere gli stessi errori non riuscendo a trarne alcuna lezione utile. Qualsiasi attività svolgiamo – che sia un task operativo del nostro lavoro quotidiano, o l’esecuzione di un compito complesso – operiamo di fatto in condizioni ambientali che cambiano mano a mano che quella tale attività, che sia il task o il compito, viene svolta e progredisce. Per questo, non solo occorre tenere sempre alta l’attenzione sulle condizioni in cui operiamo, ma dobbiamo essere costantemente pronti a ristrutturare le nostre conoscenze in modo da interpretare efficacemente la nuova situazione e le nuove esigenze del compito, al fine di adattare il nostro comportamento alle nuove condizioni.

Avere una buona flessibilità cognitiva significa proprio questo, ed è un’abilità che implica anche un processo di apprendimento, che può essere acquisita con l’esperienza e l’allenamento.
In un mondo che si muove sempre più rapidamente e in modo imprevisto, una persona cognitivamente flessibile è solitamente stimolata dai cambiamenti, è a proprio agio in situazioni in cui le possibili strade da percorrere sono ignote, si diverte a testare e apprendere nuove abilità, ed è in grado di considerare più prospettive e opzioni contemporaneamente.