Intelligenza Spaziale

Intelligenza Spaziale

Una delle forme di intelligenza meno presa in considerazione ma che secondo H. Gardner è una risorsa inestimabile nella nostra società è quella che viene sintetizzata nell’espressione “pensare con immagini visive e fare elaborazioni su di esse”.

L’intelligenza spaziale deve essere intesa come la capacità di percepire la realtà visiva con precisione, di prestare attenzione ai dettagli, orientarsi anche in assenza di punti visibili; modificare le proprie percezioni sulla base delle comprensione della realtà. Avere una spiccata intelligenza spaziale significa essere in grado di creare immagini mentali e di visualizzare con la propria mente forme, movimenti e relazioni anche in assenza di stimoli visivi. La persona dotata di intelligenza spaziale ha una buona memoria visiva, è osservatrice, è dotata di grande memoria.

Il ragionamento spaziale facilita il pensiero strategico, non è un caso chi ha capacità visive e spaziali molto spiccate riesce con facilità a prevedere il comportamento e le scelte degli altri.
L’intelligenza spaziale è quindi un supporto per il pensiero, mezzo per raccogliere informazioni, modo per formulare o risolvere problemi e guardare la realtà da un’altra prospettiva, errori inclusi.