People Management

People Management

La vita lavorativa non è fatta solo di grandi performance, ma anche di errori e insuccessi. Il cuore dei sistemi di people e performance management sta nella gestione delle prestazioni del proprio team e nella gestione dei loro errori.

Il people management (gestione delle persone) è una competenza trasversale che fa capo a tutto quell’insieme di pratiche che comprendono i processi di acquisizione, sviluppo e ritenzione dei talenti, il che implica la formazione, la motivazione, l’orientamento e la guida dei membri di un team.

È una soft skill che richiede la compresenza di altre competenze trasversali: occorre possedere eccellenti doti di comunicazione, empatia e ascolto attivo, essere capace di conquistare (e restituire) la fiducia di ogni membro del team, avere ottime doti di risoluzione dei problemi e dei conflitti. Per affrontare situazioni interpersonali difficili, deve saper motivare e avere una conoscenza approfondita dei vari fattori motivazionali del team e usarli per creare legami più forti all’interno del gruppo e per prendere decisioni migliori.

Gestire efficacemente un gruppo di persone significa anche e soprattutto sviluppare una chiara comprensione delle individualità che lo costituiscono, richiede un approccio empatico, che metta realmente al centro le persone.
Ogni individuo in un’organizzazione è infatti diverso e ha diverse predisposizioni, per questo il buon people manager deve sviluppare una profonda comprensione della varia natura delle persone e, nel suo agire, tenere conto dei diversi tratti delle personalità, delle diverse abilità, degli obiettivi personali, degli interessi professionali, dei fattori motivanti che gratifica ciascuna persona.

Il buon people manager deve essere in grado di rendere conto di tutto ciò che è stato fatto e di ciò che è stato omesso, e sapersi assumere la responsabilità sia del successo che del fallimento del team e agire da role model; deve essere capace di fornire feedback costruttivi – chiari e circostanziati – e opportunità di apprendimento.
Una volta che il people manager avrà un’idea chiara di chi sono le persone con cui lavora, sarà in una posizione migliore per giudicare in che ruolo si adattano meglio, e come ottenere il meglio da loro e – soprattutto – per loro, per fornire supporto continuo e aprire la strada verso il successo.
Un sistema di people management efficace ha un’influenza e un impatto significativi sul funzionamento generale dell’azienda. E, in quanto tale, ogni people manager deve aderire a queste buone pratiche, allenando e praticando tutte le altre necessarie competenze trasversali come un puzzle olistico, senza deviare o perdere di vista l’obiettivo principale dell’azienda.